Verifica Partita IVA: come funziona

Per controllare la validità di una partita IVA italiana, comunitaria o extra UE, esistono strumenti di verifica partita IVA online semplici e rapidi.

Conoscere la validità di una partita IVA italiana o estera è importante sia per evitare truffe o illeciti fiscali sia per lo scambio con operatori commerciali esteri.

Vuoi scoprire se la partita IVA di un’azienda o di un professionista esiste per il fisco?

Allora, il primo step da fare è controllarla usufruendo di vari strumenti gratuiti online offerti dall’Agenzia delle Entrate (banca dati VIES) e non solo.

Scopri quali sono e come funziona la verifica di una partita IVA.

Verifica Partita IVA: cos’è

La verifica Partita IVA rappresenta la possibilità per i cittadini italiani e comunitari di controllare online la validità ed il numero di partita IVA italiana e UE. E’ possibile effettuare questa verifica tramite il sistema VIES (VAT identification number) dell’Agenzia delle Entrate.

Si tratta di uno strumento attivo dal 1993 (Regolamento UE 904 /2010) utilizzato dalle Amministrazioni per monitorare tutte delle transazioni commerciali effettuate all’interno della Comunità Europea. E’ basato su un sistema di scambi automatici tra le varie amministrazioni finanziarie degli Stati membri U.E.

Partita IVA

Le modalità di accesso, diniego o revoca dell’autorizzazione all’inserimento delle partite IVA nel Vies sono regolati dai seguenti provvedimenti del Direttore dell’Agenzia del 29 dicembre 2010:

  • Regolamento UE 904/2010 (partita IVA comunitaria);
  • n. 2010/188376 Agenzia delle Entrate;
  • n. 2010/188381 Agenzia delle Entrate.

I titolari di partita IVA italiani possono richiedere l’inserimento della propria P.Iva nell’archivio elettronico dell’Agenzia (VIES).

Il sistema elettronico VIES comprende il servizio gratuito “Partita IVA comunitaria” che consente agli operatori commerciali con partita IVA che effettuano transazioni intracomunitarie (tra Stati membri dell’UE) di controllare la validità del numero di identificazione IVA dei propri clienti.

Se dalla verifica della partita IVA comunitaria tramite VIES dovesse risultare codice non corretto o non valido, suggeriamo di contattare direttamente l’Agenzia delle Entrate.

La verifica partita IVA di aziende o professionisti è una procedura semplice e rapida grazie ai servizi online forniti dall’AdE: consentono di controllare la validità di una partita IVA italiana o comunitaria.

Per verificare una partita IVA extra comunitaria, bisognerà utilizzare servizi differenti che ti spieghiamo più avanti.

Controllo Partita IVA italiana

In genere, si ha necessità di verificare una partita IVA italiana per conoscere rapidamente tutti i dati del titolare.

Per eseguire la verifica partita IVA italiana, basta utilizzare il servizio online dedicato, offerto dall’Agenzia delle Entrate sul suo sito istituzionale. Basta cliccare qui.

Non appena compare la schermata, dovrai inserire il numero di partita IVA da controllare.

Otterrai informazioni come:

  • stato della p. IVA (cessata, attiva, sospesa, inesistente);
  • data di inizio attività o eventuali date di sospensione o cessazione.

Con questo servizio, non avrai la possibilità di controllare se il titolare della partita IVA è iscritto al VIES, ovvero se è autorizzato ad effettuare transazioni commerciali intracomunitarie.

Per saperlo, dovrai seguire la procedura per la verifica partita IVA comunitaria.

Verifica Partita IVA comunitaria

Chi deve iniziare uno scambio di rapporti con operatori commerciali esteri ha necessità di verificarne lo stato di iscrizione al VIES.

Devi sapere che la partita IVA non è sufficiente a tenere rapporti con operatori commerciali della Comunità Europea. Per farlo, bisogna inserire la partita IVA all’interno del VIES, essere autorizzato da questo sistema elettronico europeo.

Per l’inserimento nel VIES, basta farne richiesta all’Agenzia delle Entrate al momento dell’apertura IVA o in seguito.

Per la verifica partita IVA comunitaria, si può utilizzare il servizio gratuito online del VIES cliccando qui.

Una volta collegato, potrai inserire la partita IVA nel campo corrispondente e cliccare su Verificare. Otterrai così le seguenti informazioni:

  • stato membro di appartenenza del soggetto;
  • nome dell’azienda o della persona fisica titolare della partita IVA;
  • indirizzo della sede legale.

L’esito della verifica potrà essere ‘codice valido’ (formalmente corretto) oppure ‘codice non valido/non corretto’. In quest’ultimo caso, potrai procedere ad ulteriori accertamenti rivolgendoti direttamente ad un Ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

La verifica partita IVA comunitaria è possibile grazie al collegamento con i sistemi fiscali degli Stati membri dell’UE. I dati riguardanti la denominazione e indirizzo del titolare della partita IVA verificata possono essere visualizzati soltanto se lo Stato membro ne autorizza la divulgazione ma, in ogni caso, puoi rivolgerti all’Agenzia delle Entrate.

Hai la possibilità di verificare la validità di una partita IVA comunitaria anche tramite un altro strumento, simile a quello offerto dall’Agenzia delle Entrate, che fa capo alla Commissione europea, ovvero ec.europa.eu.

Consente la verifica in base a rapporti commerciali B2B intra-UE. Dovrai inserire numero di partita IVA (e relativo Stato di appartenenza) da verificare + partita IVA e Stato di provenienza del soggetto richiedente la verifica.

Verifica Partita IVA Extra UE

Se vuoi effettuare una verifica partita IVA extra UE, extra comunitaria (anche in caso di Paese europeo non appartenente all’UE come Svizzera o San Marino), dovrai utilizzare servizi specifici che vengono messi a disposizione dal Paese di riferimento per entrare negli archivi fiscali di ogni nazione.

Ad esempio, per verificare una partita IVA svizzera potrai cercare nel registro IDI del sito ufficiale della Confederazione Svizzera.

Esistono strumenti come VAT-Search che offrono l’accesso a migliaia di partite IVA di imprese in 29 Paesi nel mondo (tra cui Svizzera, Regno Unito). Basta inserire il Paese di appartenenza ed il codice identificativo IVA nel campo Who.

Le partite IVA EU sono attribuite dagli Stati membri dell’UE ad operatori commerciali extra comunitari aderenti al regime speciale istituito ai sensi del Regolamento CE n. 792/2002. Si tratta di operatori commerciali extra U.E. che offrono servizi elettronici a clienti residenti in uno Stato membro

dell’Unione Europea.

Per saperne di più al riguardo, puoi usufruire dell’indirizzo internet ufficiale V@t on e-services messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate per la gestione del regime speciale IVA sui servizi elettronici.

San Marino: come funziona la partita IVA

La Repubblica di San Marino, al pari della Svizzera, non ha aderito al programma VIES.

Per effettuare una verifica partita IVA Repubblica di San Marino, bisogna collegarsi al relativo sito del Registro Imprese inserendo i dati necessari. Per collegarti clicca qui

https://registroimprese.cc.sm/

In questo modo, potrai ottenere tutte le informazioni pubbliche di un’azienda.

Attenzione: a differenza di altri Paesi, la Repubblica di San Marino prevede il codice ISS (che sostituisce il codice fiscale) e il C.O.E. (che sostituisce la partita IVA).

Dovrai, quindi, inserire nell’apposito campo ‘C.O.E. SM’ il codice C.O.E. per ottenere le seguenti informazioni:

  • denominazione dell’azienda o nome/cognome del professionista;
  • forma giuridica dell’impresa;
  • licenze attive;
  • indirizzo.

Verifica Partita IVA dal nome

Se conosci soltanto il nome dell’azienda (denominazione, ragione sociale) o nome/cognome del professionista ma non la relativa partita IVA, sappi che l’Agenzia delle Entrate non offre, al momento, un servizio di ricerca online utile in tal senso.

Verifica Partita IVA

Puoi, però, effettuare una ricerca semplice online considerando che, oggi, tutti hanno un sito web. Ti basterà inserire il nome dell’azienda (e relativa città) sul motore di ricerca Google.

Dai risultati della ricerca potrai trovare facilmente il sito internet dell’azienda. Nel sito web ufficiale, tra i Contatti oppure nella parte bassa della Home Page, troverai sicuramente la partita IVA, visto che si tratta di un dato da inserire obbligatoriamente.

Potresti anche utilizzare il servizio offerto su Registroimprese.it: dovrai inserire il nome dell’azienda nel campo apposito ed otterrai la relativa partita IVA.